Airzone Academy Airzone Academy Airzone Academy

Airzone blog

Rimani sintonizzato sulle nostre ultime news e progetti


24 Mar 23

Airzone blog

RAFFREDDORE DA ARIA CONDIZIONATA: CONSIGLI PER EVITARLO

Arriva l’estate, le ondate di calore e, anche se può sembrare paradossale, arriva anche il raffreddore. L’aria condizionata è diventata indispensabile per ogni casa, ma metà della popolazione ama e teme allo stesso tempo questo apparecchio quando arriva la stagione estiva. E non c’è da meravigliarsi, passiamo molte ore esposti all’aria condizionata e gli svantaggi del suo abuso possono andare da un semplice raffreddore, a gravi condizioni respiratorie. Oggi vi spieghiamo qual è il segreto per tenere a bada il raffreddore e iniziare a godersi l’aria condizionata come si deve.

COME USARE L’ARIA CONDIZIONATA SENZA PRENDERE FREDDO?

EVITARE I CAMBIAMENTI IMPROVVISI DI TEMPERATURA

Il miglior consiglio che possiamo darvi è di essere pazienti. Come quando le nostre mamme ci dicevano “meglio sentire caldo per un po’ con la giacca addosso, che raffreddarsi”. Così, quando arriviamo dalla strada accaldati (ad esempio 30º) la raccomandazione è che la temperatura interna che programmiamo nell’aria non abbia una differenza maggiore di sette gradi con quella esterna (ad esempio min. 23º), e se vogliamo continuare ad abbassarla, farlo gradualmente fino alla nostra temperatura desiderata. Questo è il contrario di quello che facciamo di solito: arrivare e forzare la potenza della macchina, abbassando il termostato a 18º. Ricordate sempre che il condizionatore d’aria lavora con l’aria che abbiamo intorno, quindi forzarlo a raggiungere subito una temperatura bassa non funziona. Inoltre, con questa pratica l’unico risultato che otteniamo è quello di aumentare il prezzo della bolletta della luce.

Per facilitare il tutto e risparmiare soldi programmate il vostro termostato, o usate il controllo remoto dell’aria condizionata che vi permette di accendere o spegnere il condizionatore quando siete fuori casa.

EVITARE L’ESPOSIZIONE ALLE CORRENTI D’ARIA DEL CONDIZIONATORE

Vale anche la pena ricordare alcuni principi di base della scienza: l’aria fredda va verso il basso, quindi sarebbe opportuno orientare le bocchette del vostro condizionatore d’aria verso l’alto per creare un movimento nell’aria, rendendo più facile la sua espansione. Questo eviterà anche che il flusso d’aria colpisca direttamente il vostro corpo, eliminando così gli effetti nocivi per la salute.

EVITARE DI ABBASSARE TROPPO LA TEMPERATURA

D’altra parte, un buon indicatore per capire che l’aria condizionata non è impostata correttamente è la necessità di indossare abiti caldi. È meglio vestirsi in modo leggero, invece di abbassare la temperatura dell’aria.

La vostra salute e il pianeta vi ringrazieranno.

RIMANERE IDRATATI

Infine, rimanete idratati e controllate la qualità dell’aria. In generale, l’aria secca gli occhi, il naso e la gola ed è allora che inizia il disagio. Per questo la qualità dell’aria influisce particolarmente sui raffreddori, che si verificano realmente quando ci sono batteri o virus nell’ambiente. Quindi ventilare regolarmente le stanze o avere un sistema di purificazione dell’aria è molto importante, soprattutto per i più giovani e i più anziani della casa.

In questo modo, se abbassate gradualmente la temperatura dell’aria per evitare sbalzi di temperatura e risparmiare sulla bolletta elettrica, posizionate le bocchette verso l’alto, cercate di non esporvi direttamente alle correnti d’aria, mantenetevi idratati e controllate la qualità dell’aria interna, trasformerete l’aria condizionata nel vostro migliore alleato per l’estate e non vi ammalerete più a causa di essa.